Luigi Zoja: Psiche e storia. Corso di formazione on demand

LUIGI ZOJA. PSICHE E STORIA
a cura di Marco Manzoni

Il corso è articolato in tre film intervista con lo psicoanalista junghiano Luigi Zoja, già presidente dell’ IAAP (Associazione Internazionale per la Psicologia Analitica) e autore di celebri libri quali “Il gesto di Ettore”, “Storia dell’arroganza”, “Paranoia. La follia che fa la storia”.

In un’approfondita quanto amabile conversazione con Marco Manzoni, Zoja parla della sua biografia e formazione, e dei temi più significativi che hanno caratterizzato la sua pluridecennale ricerca e opera saggistica. 

La durata del corso è di 3 ore, suddiviso in tre moduli.

Per consultare nel dettaglio il programma completo: Formazione online 

La Bellezza: la Storia e la Psiche

Possiamo risalire a quello che sappiamo di più antico sul rapporto tra gli uomini e la bellezza pensando ai greci, che sono la radice da cui veniamo, e ci colpisce il fatto che per i greci giustizia e bellezza fossero unificate, non poteva progredire una senza progredire l’altra e quindi possiamo dire erano un’aspirazione all’equilibrio, alla elevazione, alla eccellenza”.

La Fondazione “Italia:patria della bellezza” presenta La Bellezza nel nostro tempo

Psiche e storia. Un seminario in due serate

Psiche e storia
Un seminario in due serate con film intervista inediti con Luigi Zoja
a cura di Marco Manzoni

Questo breve ma intenso seminario di due serate si compone della proiezione inedita
di due film intervista ideati e realizzati da Marco Manzoni con Luigi Zoja, uno dei più
significativi psicoanalisti a livello internazionale, già presidente della IAAP, autore di
numerosi e apprezzati libri, tradotti in quattordici lingue, tra cui Il gesto di Ettore e
Paranoia. La follia che fa la storia.
Al termine dei due filmati, vi sarà spazio per un dialogo tra Zoja e i partecipanti.

giovedì 14 ottobre – ore 21 – su Zoom
Film intervista: “Luigi Zoja. Psiche e Storia – Parte prima” – 60’
Nel primo film intervista vengono toccati alcuni tra i più significativi temi della ricca opera saggistica dello psicoanalista junghiano, che ruotano attorno alla relazione tra Psiche e  Storia, ricorrente nei suoi studi. Il filmato parte da un’ampia riflessione sul ruolo avuto dalla psicoanalisi nel XX secolo, con la proposta di una nuova visione dell’uomo che comprende il mondo interiore. Da lì, prende l’avvio l’approfondimento di alcuni punti essenziali che hanno caratterizzato la ricerca di Zoja: il desiderio di onnipotenza, espresso nel mito e nella storia dell’hybris; la crisi del maschio e la figura paterna; la morte di Dio e del prossimo; le utopie minimaliste presenti nella nostra contemporaneità.

giovedì 4 novembre – ore 21 – su Zoom
Film intervista: “Luigi Zoja. Psiche e Storia – Parte seconda” – 75’
Nel secondo film intervista, Zoja approfondisce altri temi elettivi della sua opera: l’analisi della paranoia, “follia” che ha avuto un ruolo nella Storia; le dinamiche psichiche dell’Io e dell’inconscio; la contrapposizione tra immagini esteriori e interiori nel mondo contemporaneo; il ritiro delle proiezioni e il posto delle passioni; l’ordine narrativo che si compone nella stanza analitica. Nella parte conclusiva, Zoja racconta alcune significative esperienze analitiche avute in Argentina e in Cina, relative a due fenomeni di grande  impatto sia storico sia psicologico: i desaparecidos e la Rivoluzione Culturale.

Costo: 30 euro per il seminario in 2 incontri.


Le iscrizioni si effettuano a partire dall’1 settembre 2021, tramite il sito di Philo (www.scuolaphilo.it)
Agli iscritti verrà inviato il link Zoom per partecipare. Il seminario è a posti illimitati (max 500). È possibile iscriversi fino a massimo due giorni prima dell’inizio del seminario.

Qui di seguito il link diretto alla locandina dell’evento con tutti i dettagli:

Locandina

 

Morte del prossimo. Memoria Festival [Mirandola]

In principio c’era la vicinanza, poi è arrivata la tecnologia. Pranzi di lavoro e uscite di gruppo sono stati soppiantati da video riunioni e messaggistica istantanea, comode e veloci quanto sterili. Lo psicanalista e sociologo di fama mondiale Luigi Zoja riflette sul presente e il futuro dei rapporti interpersonali, mediati e mediatici.

Il programma completo del festival è consultabile a questo link: https://memoriafestival.it/
Prenotazione richiesta.

Utopie minimaliste. Festival Pordenone legge

Incontro con Luigi Zoja. Presenta Massimo De Bortoli

In questo celebre testo, Zoja esplora l’utopia come bisogno psicologico primario e mette in risalto il valore di un approccio minimalista, capace di intervenire direttamente e con forza sulle nostre vite occupando uno spazio psicologico prima ancora che politico. Le utopie minimaliste non impongono modelli dall’esterno ma propongono un cambiamento interiore che passa, tra l’altro, dal rispetto dell’ambiente in cui viviamo, dei ritmi naturali del corpo e della mente.

Inconscio e responsabilità. Filosofia nei luoghi del silenzio [Venezia]

Freud, a cui dobbiamo l’idea di inconscio, paragonò la psiche a un iceberg: un decimo è visibile, gli altri nove sono sommersi. Ma proprio urtando quelli affondano le navi. Quindi devono interessarci. Non possiamo rendere cosciente tutto l’inconscio, ma possiamo raggiungere più consapevolezza. È un compito morale, non solo clinico. Svolgeremo il tema seguendo due percorsi: individuale e collettivo. Eva Pattis illustrerà come la psiche sia auto-regolata. I sogni e la immaginazione attiva “propongono” quello che è stato trascurato e accumulato nell’inconscio. Si possono anche localizzare le parti del corpo che trattengono immagini inconsce, ricordi, emozioni represse. Le percezioni corporee aiutano ad espandere e trasformare le modalità abituali della coscienza. Luigi Zoja percorrerà la storia d’Italia alla ricerca di un “inconscio collettivo”. Di cultura italiana si può parlare dal Primo Canto della Divina Commedia: Dante definisce l’Italia umile, per la prima volta e per sempre. Con Umanesimo e Rinascimento il paese fu al vertice del mondo. Da allora ad oggi, l’Italia è stata sia tutto sia niente. Se diventava arrogante, sprofondava; da umile tornava al primato. Un esempio: per la critica, il neorealismo – cinema degli umili – del dopoguerra fu il migliore del mondo.

Con la Dott.ssa E. PATTIS ZOJA – e il Prof. L. ZOJA

Media nuovi, problemi nuovissimi. RSI Le Tre Case

Sabato 17 luglio Luigi Zoja parteciperà alla trasmissione radiofonica della Radio Svizzera Italiana Le Tre Case, per discutere di psiche e new media.

Sarà possibile ascoltare la trasmissione in diretta streaming direttamente dal sito RSI Rete Due cliccando sul banner dedicato dalle ore 10 di sabato 17.

“Le Tre Case” è una trasmissione di filosofia ed etica incentrata sui temi contemporanei dell’ecologia, ossia il rapporto tra tutti gli esseri viventi e l’ambiente. Le relazioni quindi che ognuno di noi intrattiene con la società, con il proprio corpo, la psiche, e la natura. Oggi l’ecologia, da un punto di vista etico, deve occuparsi non più solo dell’ambiente ma anche e soprattutto dei rapporti di società. Il riferimento è alle tre ecologie del filosofo e psicoanalista Felix Guattari (“Le tre ecologie”, Ed. Galilée, FR, 1989. Ed. Sonda, IT, 1991 a cura di F. La Cecla), ossia l’ecologia mentale, che riguarda la cura di sé, del corpo e della psiche; l’ecologia ambientale, il rapporto con gli altri viventi animali e vegetali; e l’ecologia sociale, che si occupa del rapporto con le istituzioni e la realtà politica ed economica.

In queste tre declinazioni rientrano i temi del quotidiano di ognuno di noi. Le Tre Case del titolo corrispondono dunque alle tre sfere del nostro vivere.

Metamorfosi. Mito e attualità [Taormina]

Metamorfosi. Mito e attualità
Lectio magistralis di Luigi Zoja
Il mito contiene forme della psiche che non variano: sembra quindi l’opposto della trasformazione. L’antica Grecia minacciava castighi a chi voleva novità, crescita, arricchimento a spese di equilibri originari. Ma essa inventò anche il sapere cumulativo. L’espansione – economica, militare, tecnologica – ha così contaminato l’Occidente, poi la Terra. Cozzando oggi contro i suoi limiti, non cerchiamo soltanto una moderna economia sostenibile, ma riscopriamo emozioni antiche quanto la colpa di Icaro.

Luigi Zoja
Psicoanalista e saggista. Già presidente dell’International Association for Analytical Psychology (IAAP), ha lavorato a Zurigo, New York e Milano. I suoi saggi sono tradotti in quindici lingue. Tra questi, Il gesto di Ettore (2000), Paranoia. La follia che fa la storia (2011), Psiche (2015), editi da Bollati Boringhieri.

La pazzia di Aiace e del mondo: quando intorno si vedono solo nemici [Lerici]

Anche quest’anno, grazie al contributo del Comune di Lerici nell’ambito degli eventi di Lerici Coast, sarà possibile realizzare l’ottava edizione di Mythoslogos, il festival dedicato alla sapienza, la filosofia, l’arte e la cultura dell’Antichità greca e latina. L’ideazione e la Direzione Artistica sono del grecista, poeta e regista teatrale Angelo Tonelli, l’organizzazione è a cura della Associazione di Promozione Sociale Arthena Arti e Mestieri. Questa edizione del Festival include una fondamentale sezione aggiuntiva, MythosLogos Dharma, che ha come Coordinatore generale del progetto il Monaco Kusalananda Alcozer, finanziata dall’ Unione Buddhista Italiana e con il contributo di Associazione Buddhista Bodhidarma (Lerici), Centro Zen Firenze, Associazione Sambudu Viharaya (Genova), APS Arthena Arti e Mestieri. Il festival si svolgerà dal 5 giugno al 29 agosto, e sarà ambientato a Lerici, San Terenzo, Tellaro, Zanego, con lectiones magistrales, conferenze, approfondimenti, spettacoli, concerti, performances multimediali, MythosLogos bambine e bambini. L’accesso, su prenotazione, inviando messaggio whatsapp a 3383153159, sarà regolato dal rispetto delle norme anticovid 19.

Mythoslogos godrà del Patrocinio morale dell’Ambasciata di Grecia a Roma, di Marsilio Editore, Moretti e Vitali Editore, di Agorà &C Editore, e della sponsorizzazione di Mare estremo, Naturasì, Verbaurea, Indunavi, Hotel Florida, Ristorante Stralunà, Ristorante Mano di Fatima, LUCE. Già da ora è possibile sostenere economicamente l’evento partecipando alla raccolta di fondi su Go Fund Me. In caso di pioggia lectiones magistrales, conferenze, performances sapienziali e approfondimenti, previsti nel Comune di Lerici verranno trasferiti, a numero limitato e solo su prenotazione, fino a esaurimento delle prime 40 prenotazioni, nel Castello di Lerici o in Sala Consiliare, e/o realizzati on line, mentre concerti e spettacoli teatrali e Mythoslogos Bambine e Bambini verranno rinviati a data di volta in volta da destinare.

PROGRAMMA DI MYTHOSLOGOS 2021
GIUGNO

Sabato 5 ore 21 Lerici, Rotonda Vassallo
Intervento del Sindaco di Lerici, Leonardo Paoletti
Presentazione del programma di Mythoslogos 2021

Angelo Tonelli, grecista: Sciamanesimo, trance e estasi nella Grecia antica
Venerdì 11 ore 21 Lerici, Rotonda Vassallo, Antonino Postorino, filosofo e teologo: Parmenide: una luce troppo grande per non abbagliare e troppo piccola per dissipare il buio dell’incomprensione

Sabato 12 ore 21 San Terenzo, Parco Shelley
Argonauti nel Golfo degli Dei. Nel nome di Dioniso
Reading poetico di Paola Pennecchi e Isabella Tedesco Vergano (Dioniso orfico e l’aprirsi dell’essere)
Il Genio del cuore: variazioni e metamorfosi dionisiache con Giorgio Colli, Nietzsche, Lorca, Euripide, Plotino.
Musiche di Daniele Dubbini (handpan, flauto bansuri, percussioni). Danza: Valentina Cagliesi. Canto: Liliana Cavanna. Voce recitante: Angelo Tonelli
Esposizione dell’opera di Giuliano Diofili, Mythodripping, realizzata nel 2008 per lo sbarco degli Argonauti a Charleston, in South Carolina

Domenica 13 ore 10.30, Lerici, Rotonda dei Giardini
MythosLogos Bambine e bambini:
Alessandro Lana, Libraio, e Chiara Lasagni, Ricercatrice del Dipartimento di Storia, Università di Torino
Conversazioni e giochi di ruolo: Cittadini, non-cittadini, stranieri, migranti, viaggiatori. Storie di Greci nel Mediterraneo e oltre.

Domenica 13, ore 183.0, Zanego, Pian Della Chiesa, Presso Azienda Agricola Pian della Chiesa
In vino veritas, gruppo Medieval Pagan Folk: concerto dionisiaco con Arthuan Rebis, voce, nyckelharpa, bouzouki e gaita galiziana; Siro Achille Nicolazzi, voce e ghironda; Nicola Caleo, percussioni; Emanuele Milletti, basso elettrico. Solo su prenotazione mandando messaggio whattsapp a 3383153159. Strada da Lerici per Montemarcello. 150 metri dopo il cartello di entrata in Zanego a sinistra strada asfaltata con indicazione per Pian della Chiesa. Dopo 600 metri sterrata a destra per Pian della Chiesa. Mantenere la sinistra per 400 metri fino al punto.

Giovedì 17 ore 21, Lerici, Rotonda Vassallo
Luca Valentini: Descensus ad Inferos: Virgilio e la spiritualità orfico-pitagorica nel canto VI dell’Eneide

Venerdì 18 ore 21, San Terenzo, Parco Shelley
Luigi Zoja, Psicoanalista junghiano, scrittore: La pazzia di Aiace e del mondo: quando intorno si vedono solo nemici

Sabato 19 ore 21, San Terenzo Parco Shelley
Monaco Kusalananda Alcozer, coordinatore generale del progetto MythosLogos Dharma: Presentazione del progetto e del programma
Lama Michel Rinpoce: La mente, lo strumento più importante per la felicità o la sofferenza (Mythoslogos-Dharma)

Venerdì 25 ore 21, Lerici, Rotonda Vassallo
Carla Sanguineti, scrittrice: Figure di donna dal teatro greco: Clitemestra, l’imperdonabile, la maledetta

Sabato 26 ore 21 San Terenzo, Parco Shelley
Stefano Bettera, scrittore, giornalista e studioso: L’abbraccio del mondo: coltivare l’eleganza dello spirito per costruire la mente ecologica

Domenica 27 ore 10-13 e 18-20.30 San Terenzo, Parco Shelley (Mythoslogos-Dharma)
Giornata di musica, meditazione, saggezza
Ore 10-11: meditazioni con Ven. Tae Hye, abate del Tempio Musang Am, Monaco Kusalananda, Ven. Gnanathilaka, abate del Tempio Sambudu di Genova.
Ore 11-12: musiche e canti meditativi con Daniele Dubbini (hang, flauto bansuri, harmonium); Liliana Cavanna (canto); Arthuan Rebis (arpa celtica); Angelo Tonelli (voce recitante)
Ore 12-13: yoga e biodinamica con Lorenzo Ragonesi
Ore 18-19.30: musiche, danze e canti con il Gruppo Percussionisti Cingalesi
Ore 19.30-20.30: musiche e canti sapienziali con Ismail Milletti (sitar) e Chiara Costanzo (canto)

Luglio

Giovedì 1 ore 19, Lerici, Atrio del Palazzo Comunale
Elena El Fazairy e Compagnia Teatro Iniziatico,Inaugurazione della mostra Prosopon, maschere per il teatro greco. Fotografia: Davide Borghini. Visibile fino al 31 luglio

Venerdì 2 ore 21 San Terenzo, Parco Shelley (Mythoslogos-Dharma)
Intervento del sindaco di Lerici, Leonardo Paoletti
Guido Tonelli, Professore Ordinario di Fisica, Università di Pisa, Responsabile dell’equipe del CERN di Ginevra che scoprì il bosone di Higgs: Tempo: l’antico sogno di uccidere Chronos

Sabato 3 ore 21 San Terenzo, Parco Shelley
Compagnia Teatro Iniziatico diretta da Angelo Tonelli: Baccanti di Euripide. Con Giulia Olga Billante, Greta Di Sacco, Elena El Fazairy, Solange Passalacqua, Susanna Salvi, Angelo Tonelli. Regia di Susanna Salvi e Angelo Tonelli. Scenografie: Bottega Diofili. Coreografia: Annalisa Maggiani. Melodie e canto in greco antico: Paola Polito. Tecnico del suono: Adriano Salvi. Musiche Arthuan Rebis e altri. Maschere: Elena El Fazairy. Pittrice di Scena: Laura Letari

Mercoledì 7 ore 21 San Terenzo, Parco Shelley
Taeri Sunim, Monaco Buddhista, Il Buddhismo e i Greci (Mythoslogos Dharma)

Venerdì 9 ore 21 San Terenzo, Parco Shelley,
Maurizio Bettini, Ordinario di Filologia Classica Università di Pisa, Fondatore del Centro di Antropologia del Mondo Antico: I Romani e la cittadinanza degli Dei

Sabato 10 ore 21 San Terenzo, Parco Shelley
Butoh Progetto Performance: Encounter with Minotaurs

Concetto: Annalisa Maggiani. Regia e Coreografia: Yumiko Yoshioka e Annalisa Maggiani. Immagini in movimento: Mario Morleo . Musica: Cristina Alioto. Danza: Yumiko Yoshioka e Annalisa Maggiani, e le danzatrici e i danzatori del Butoh Progetto Performance condotto da Yumiko Yoshioka

Martedì 13 luglio ore 21, Lerici, Castello San Giorgio
Paola Biato, Counselor simbolico-narrativa, costellatrice archetipica, immaginalista: Persefone e Vassilissa, racconti della luce nel buio: un percorso esperienziale

Sabato 31 ore 18, Sarzana, Atelier Nuova Eleusis, Via dei Giardini 14
Inaugurazione della mostra di Valentina Cagliesi: Verbaurea Chrysosophia. Mito e Sapienza in monili preziosi
Apertura fino al 4 agosto incluso, visibile dalle 18 alle 22.30

Agosto

Domenica 1 ore 10-12 e 18.30-2030 (Mythoslogos Dharma)
Sarzana, Piazzale antistante la Fortezza Firmafede
Risveglio, silenzio, pace, unità: improvvisazione creativa on the road

Ore 10-12, musica e meditazione con Kusalananda Sunim
Pittura on the road con Elena El Fazairy e Liliana Cavanna

Ore 18-30-20.30 musica con Arthuan Rebis (arpa celtica, nickelharpa); pittura on the road con Elena El Fazairy e Liliana Cavanna; poesia con Solange Passalacqua, Simona Giorgi, Angelo Tonelli, il pubblico

Giovedì 5 ore 21, Carrara, con partenza da Piazza Alberica (Mythoslogos Dharma)
Maratona sapienziale itinerante per le vie della città, con letture da testi buddhisti e della tradizione iniziatica, con Daniele Dubbini, Kusalananda Sunim, Angelo Tonelli, Compagnia Teatro Iniziatico, e altri partecipanti

Martedì 10 ore 21 San Terenzo, Parco Shelley
Gianluca Magi, filosofo, storico delle idee e delle religioni e orientalista: Kundalini. Nel labirinto estatico di Shiva-Dioniso

Giovedì 12 ore 21 San Terenzo, Parco Shelley
Atelier Teatro, Tra la perduta gente – L’inferno di Dante
Con Francesco Arioli, Ruggero Caverni, Anna Del Bello, Stefano Gerace, Giulia Salis. Musica dal vivo: Roberto Zanisi. Coreografia: Sara Valenti. Formazione attoriale sul testo di Dante: Marco Tajani. Regia: Ruggero Caverni e Giulia Salis

Venerdì 13 Tellaro, alla Marina ore 21.30
Altramarea-Argonauti: Alle dee e agli dei del Mare, per la rigenerazione dell’umanità
Soprano dal mare Antonella Tronfi. Musiche: Arthuan Rebis (canto arpa celtica, ulusi, nychelharpa). Voci poetiche: Adonais, Aima, Simona Giorgi, Francesco Macciò, Luciano Jude Mezzetta, Angelo Tonelli

Sabato 14 ore 21 San Terenzo, Parco Shelley (Mythoslogos-Dharma)
Giacomo Foglietta, Ricercatore indipendente, Il rapporto tra l’Uno e i molti nella Grecia e nell’India antica

Domenica 22 ore 21 Lerici, Castello San Giorgio
Enrico Bardellini, Docente di Storia dell’Arte: La centralità della Sophía nelle arti del Rinascimento

Martedì 24 ore 21 Lerici, Castello San Giorgio
Gualtiero Santi, Platone a Eleusis. Analisi dei rapporti tra Platone e la tradizione misterica eleusina

Venerdì 27 ore 21 San Terenzo, Parco Shelley
Valerio Meattini, Ordinario di Filosofia Teoretica e Filosofia della Mente, Università di Bari: Le vele di Dante. Il congedo. Il viaggio. L’approdo

Sabato 28 ore 17-19 e 21-23, San Terenzo, Parco Shelley (Mythoslogos-Dharma)
Mondo Nuovo: meditazioni e riflessioni con la Monaca zen Maestro Shinnyo, Ven. Tae Hye Sunim, Ven. Kusalananda Sunim, Angelo Tonelli

Domenica 29 ore 21, San Terenzo, Parco Shelley
Mysteries, Laboratorio di Teatro Rituale
Un omaggio al Living Theatre
Ideazione e regia Francesco Gori, regista, attore, Docente di Estetica dell’Accademia Europea di Firenze; musiche dal vivo del compositore e polistrumentista Francesco Gherardi (tablas, objects, body percussion).
Solo su prenotazione con messaggio whattsapp a 3383153159.

Eventi collegati con Mythoslogos:
17-18 Luglio, Prati di Campocecina, Apua, festa celtica e dionisiaca delle Alpi Apuane

Viaggi e miraggi: strade del mondo e della mente

Nell’ultimo anno la pandemia ha modificato radicalmente le nostre abitudini di vita; interi spazi della nostra esperienza sono stati se non del tutto annullati, comunque radicalmente ridimensionati. Tra questi c’è sicuramente il viaggio. Ci è stato chiesto di fermarci. Tuttalpiù di “spostarci”, ma per motivi di comprovata necessità.

Il viaggio è un fenomeno non solo esperienziale o economico, ma anche psicologico. Il viaggio, infatti, è un’esperienza profonda (anche trasformativa) che ricorda l’idea della ciclicità della vita e del suo dinamismo. Viaggiare significa allargare i confini, incontrare l’altro, il diverso, esplorare, confrontarsi con i limiti, stimolare la curiosità che alimenta la vita. A volte scappare da qualcosa sentito come intollerabile. Spesso vivere quella sensazione di libertà, di cui ci siamo sentiti così privati ultimamente.

Inoltre, non ci sono solo le esplorazioni fatte con il corpo; anche la mente non può fare a meno dei luoghi fantastici e dell’immaginazione.

In attesa di ripartire, la serata sul viaggio vuole essere un momento di riflessione su quanto accaduto, ma anche sulla possibilità di riaprirci al viaggio. Che impatto ha avuto o ha ancora la pandemia per la possibilità di viaggiare nel mondo? E con la mente? Abbiamo la dotazione necessaria in cambusa per resistere ancora un po’? Siamo barchette scosse dal mondo in tempesta? In che modo potrebbe cambiare il nostro approccio al viaggio tra distanziamento fisico, mascherine, trasporti disinfettati, quarantene da rispettare?

PER ISCRIZIONE CLICCA QUI

Ne parlano:
Simonetta Agnello Hornby ex avvocato e scrittrice
Gabriele Romagnoli, giornalista e scrittore
Luigi Zoja, psicoanalista e saggista
Moderano l’incontro:
Irene Sarno, membro del Comitato Scientifico della Casa della Psicologia
Davide Baventore, vice presidente OPL