Archivi categoria: Uncategorized

Dialogo tra Serge Latouche e Luigi Zoja su «La Lettura» di Domenica 12 aprile. Anche via App.

Sulla Lettura il dialogo molto fitto tra il teorico della decrescita Serge Latouche e lo psicoanalista Luigi Zoja, a cura di Annachiara Sacchi: i due esperti analizzano diversi elementi della società in questa crisi, valutando e soppesando insieme il rivolgimento sociale ed economico, punto per punto, e traendone interessanti spunti per i modelli di sviluppo del futuro.

FQ Millennium. Paura e Coronavirus

Mensile n°32 Anno 4

Lo psicoanalista Zoja illumina il nostro rapporto con la paura, dalle urne al Coronavirus.

https://www.ilfattoquotidiano.it/2020/03/21/dal-coronavirus-alla-politica-lo-psicoanalista-zoja-spiega-il-nostro-rapporto-con-paura-e-paranoia-su-fq-millennium-in-edicola/5743992/

Inoltre nello stesso numero altri interventi e articoli, tra cui:

Il Veneto del “democristiano” Zaia e gli autonomisti di una Varese passata al Pd, i post fascisti all’assalto di Roma e la Sardegna di Solinas. E i 128 inquisiti del partito.
Inchiesta: attento, il 5G ti spia. Reportage: Hebron, la città dell’odio.

Sabato 14 marzo in edicola con il Fatto Quotidiano
Dal 15 marzo solo FQ MillenniuM a € 3,90

Per acquistare copia digitale clicca qui.

Per acquistare invece una copia cartacea qui.

Paranoia e virus

Articolo di Luigi Zoja su Doppiozero (e su la Repubblica)
“Se si manifesta non sul piano individuale e clinico, ma nella mentalità collettiva, la paranoia si diffonde per infezione psichica e fa perdere il senso delle proporzioni. La comunicazione orale peggiora le cose, perché la sua estrema variabilità semina il panico. Oggi il suo strumento di amplificazione sono i cosiddetti social, affidati ad ogni individuo ed usati soprattutto per scaricare emozioni di cui il soggetto ha perso il controllo, anche quando pretende di comunicare qualcosa di obbiettivo. (…)
Come la paranoia, l’ansia è psicologicamente molto infettiva. (…)
La massa reagisce con la psicologia della massa. Ma sarebbe più esatto dire: della folla. Cioè di una massa che si trova ad essere investita contemporaneamente da un unico problema per circostanze casuali. (…)
La nostra mente non è più abituata ad aspettare e tantomeno a pensare con pazienza. Eppure anche i nostri pensieri difficilmente sono istantanei: quelli veri giungono solo dopo qualche attimo, solo dopo averli ‘chiamati’. La mente che interviene in modo istantaneo, dunque, si disabitua a pensare articolatamente. Lungo questo percorso, la psiche si sta anche dissociando dal nostro corpo: che dovrebbe formare con esso un’unità, proprio come lo era negli animali o negli uomini storici, forse in via di sparizione.”

https://www.doppiozero.com/materiali/paranoia-e-virus

Coronavirus: psicosi collettiva

https://www.ilfattoquotidiano.it/2020/02/24/sono-le-venti-nove-lintervista-allo-psicoanalista-luigi-zoja-coronavirus-lieve-psicosi-collettiva-come-a-new-york-dopo-l11-settembre/5716221/

Quanto conta la psicologia nel nostro modo di reagire all’epidemia di coronavirus. Lo spiega lo psicoanalista Luigi Zoja, intervistato da Sono le Venti, il programma di Peter Gomez in onda sul Nove. “Stiamo reagendo con una lieve psicosi collettiva, che contagia tutti. Non diversa da quella che ho osservato quando abitavo a New York dopo l’11 settembre del 2001

Intervista: Lo psicanalista Luigi Zoja a Huffpost: “Il Novecento è pieno di padri terribili e oggi sono evanescenti”

“Più che tornare alla Prima Repubblica, la politica italiana sta “regredendo alla logica dell’orda, dove branchi rivali si accordano e si sbranano tra loro, senza tener conto di ciò che accadrà dopo. Ci vorrebbe un nuovo Monti, che, invece di accudire le nostre pulsioni come una madre, abbia il coraggio di essere impopolare, imponendoci nuovi sacrifici”.

Scuola junghiana, Luigi Zoja è uno di quegli psicoanalisti che si muovono nelle profondità degli archetipi, decifrando il linguaggio dei simboli e della mitologia, in un territorio – quello dell’inconscio collettivo – che sta sta sempre al confine con la dimensione pubblica.”

Per l’intervista completa: http://www.huffingtonpost.it/2017/03/19/zoja-padri-novecento_n_15466188.html?utm_hp_ref=italy